GERMINAZIONE

Bella Honesti, oggi voglio parlarvi della Germinazione, sia che si prediliga una coltivazione in Indoor oppure in Outdoor la fase di germinazione è davvero fondamentale. Ci sono diverse tecniche per aumentare la probabilità di germinazione del seme, il mio preferito è quello del bicchiere d’acqua, ed è anche il più semplice e adatto per principianti. Consiste nel riempire un bicchiere fino a metà di acqua a temperatura ambiente e metterlo in un luogo fresco asciutto e al buio, dopo 3/4 giorni il seme si schiuderà e inizierà a germogliare. Un’altra soluzione è la tecnica del tovagliolo, la più utilizzata e conosciuta, consiste nel mettere i semi tra due tovaglioli costantemente inumiditi, questo permetterà al seme di sviluppare il germoglio. Quando il germoglio sarà di 2/3 mm non servirà far altro che piantarlo direttamente nel vaso. La terza tecnica, quella più professionale, consiste nell’usare i cubi di lana di roccia o i Jiffy (dischetti di torba), è necessario bagnare i dischetti di torba o i cubi con acqua e uno stimolatore radicale e inserire all’interno il seme, a questo punto dovremo creare un ambiente il più umido possibile, l’ideale sarebbe una mini serra per la germinazione e inserire i Jiffy o i cubi all’interno. Attendere qualche giorno e spunterà il germoglio, raggiunta un altezza di circa 5 cm potrà essere trapiantato in un vaso più grande. Il metodo più facile e veloce è quello di piantare il seme direttamente nel vaso, questo e anche il metodo più azzardato perché la probabilità che i semi non germinino è più alta rispetto alle tecniche elencate sopra. La fase di germinazione richiede dai 2 ai 14 giorni, quindi non scoraggiatevi se non vedrete spuntare il germoglio entro qualche giorno, il tempo varia da moltissimi fattori, tra questi l’umidità gioca un ruolo fondamentale, infatti dovrà essere costantemente tra il 70 e l 80%, anche la temperatura è importante, infatti dovrebbe restare tra i 20 e i 25°c.

I tuoi semi non stanno germogliando? Il primo motivo che mi viene in mente è la provenienza del seme, infatti la migliore opzione è sempre acquistare semi certificati, ci sono di moltissime banche e genetiche (li trovi anche sul nostro sito alla sezione: Semi da Collezione), in questo modo hai la garanzia che il seme che hai acquistato sia controllato e di qualità. Al contrario dei semi che abbiamo "trovato" in giro, di cui non abbiamo informazioni quindi non abbiamo neanche la certezza che possano germinare. Un altro motivo per cui i tuoi semi possono non germinare è la modalità di conservazione, i semi sono un vero e proprio organismo vivente, per questo vanno conservati nel modo corretto per fare in modo che non si degradino, per conservarli al meglio riponili in un posto fresco, asciutto, lontano dall’umidità, meglio se in un contenitore sigillato, per conservarli per un lungo periodo riponili in frigorifero. Come dicevamo prima, i semi sono degli organismi viventi e sono anche molto delicati, non toccarli mai con le mani sporche, utilizza i guanti oppure lavati bene le mani prima di toccarli in modo da ridurre al minimo il rischio di contaminarli e toccali solo per le operazioni strettamente necessarie per evitare di stressarli. Inoltre, se pianti i semi direttamente nel terreno controlla di non piantare i semi tropo in profondità, se sono troppo in basso potrebbero non avere l'ossigeno necessario per germogliare e il terreno umido potrebbe farli marcire o produrre della muffa. Vi ricordate i valori di temperatura e umidità che abbiamo elencato prima? Temperatura e umidità sono fondamentali per favorire la germinazione. Se hai un problema di bassa umidità puoi aumentarla nebulizzando dell’acqua con uno spruzzino sopra il vaso, cercando di tenere il terreno umido ma non bagnato, per evitare di avere troppo umidità, questo potrebbe favorire la formazione di muffe, se il terriccio trattiene troppa acqua, assicurati che ci siano dei fori sul fondo del vaso e puoi aggiungere della perlite al terriccio in modo da favorire l’assorbimento dell’acqua. Controlla sempre anche che la temperatura sia regolare, se è troppo calda prova a utilizzare un ventilatore nella stanza. Se ti stai cimentando in una coltivazione all’esterno fai sempre germogliare i semi all’interno e metti la pianta fuori solo dopo che è già cresciuto un germoglio di almeno 5/7 cm. Far germogliare un seme è molto più facile nella pratica che nella teoria! Provate e fatemi sapere le vostre esperienze, dubbi e suggerimenti! Alla prossima.




53 visualizzazioni1 commento